Scheda allenamento a casa corpo libero

Allenarsi a casa con il corpo libero è un’ottima soluzione per chi non ha tempo o voglia di andare in palestra. Ti forniremo una scheda di allenamento completa per il corpo libero, che ti permetterà di tonificare i muscoli e aumentare la massa muscolare senza l’uso di attrezzi.

Come allenarsi a corpo libero a casa

Prima di iniziare l’allenamento, è importante fare un breve riscaldamento per evitare infortuni. Puoi fare qualche minuto di cardio leggero, come saltare la corda o fare qualche esercizio di stretching. Inoltre, è importante mantenere una buona postura durante gli esercizi e respirare correttamente.

Quante serie di esercizi bisogna fare a corpo libero

Per ottenere i migliori risultati, è consigliabile fare almeno tre serie di ogni esercizio, con un riposo di 30-60 secondi tra una serie e l’altra. Inoltre, è importante aumentare gradualmente il numero di ripetizioni e la difficoltà degli esercizi per stimolare la crescita muscolare.

Quali sono gli esercizi a corpo libero

Ecco alcuni esercizi che puoi fare a casa senza attrezzi:

  • Piegamenti sulle braccia
  • Squat
  • Affondi
  • Crunch
  • Plank
  • Jumping Jacks
  • Mountain Climbers

Piegamenti sulle braccia

Questo esercizio è ottimo per tonificare i muscoli del petto, delle spalle e delle braccia. Inizia in posizione prona, con le mani appoggiate a terra alla larghezza delle spalle. Solleva il corpo mantenendo le gambe tese e le braccia piegate, fino a quando il petto non tocca il pavimento. Poi torna alla posizione di partenza.

Leggi:  Palo da Pole Dance in Casa

Squat

Lo squat è un esercizio che coinvolge i muscoli delle gambe e dei glutei. Inizia in piedi, con i piedi alla larghezza delle spalle. Poi piega le ginocchia e abbassa il bacino, mantenendo la schiena dritta. Torna alla posizione di partenza.

Affondi

Gli affondi sono un esercizio che coinvolge i muscoli delle gambe e dei glutei. Inizia in piedi, con un piede avanti e l’altro indietro. Poi piega le ginocchia e abbassa il bacino, mantenendo la schiena dritta. Torna alla posizione di partenza e ripeti con l’altro piede.

Crunch

Il crunch è un esercizio che tonifica i muscoli addominali. Inizia sdraiato sulla schiena, con le ginocchia piegate e i piedi appoggiati a terra. Poi solleva la testa e le spalle dal pavimento, mantenendo la schiena dritta. Torna alla posizione di partenza.

Plank

Il plank è un esercizio che tonifica i muscoli addominali e della schiena. Inizia in posizione prona, con le braccia piegate e i gomiti appoggiati a terra. Solleva il corpo mantenendo le gambe tese e il corpo dritto, come se stessi facendo una flessione. Mantieni la posizione per alcuni secondi e poi torna alla posizione di partenza.

Jumping Jacks

I Jumping Jacks sono un esercizio cardiovascolare che coinvolge tutto il corpo. Inizia in piedi, con le gambe unite e le braccia lungo i fianchi. Poi salta e apri le gambe e le braccia contemporaneamente. Torna alla posizione di partenza e ripeti.

Mountain Climbers

I Mountain Climbers sono un esercizio che coinvolge i muscoli addominali e delle gambe. Inizia in posizione plank, con le braccia tese e il corpo dritto. Poi porta un ginocchio verso il petto, mantenendo l’altro gamba tesa. Torna alla posizione di partenza e ripeti con l’altro ginocchio.

Leggi:  Da un anno si ammazza di squat

Come aumentare la massa muscolare con esercizi a corpo libero

Per aumentare la massa muscolare con esercizi a corpo libero, è importante aumentare gradualmente il peso e la difficoltà degli esercizi. Puoi fare esercizi più difficili, come i piegamenti sulle braccia con una sola mano o gli affondi con i pesi. Inoltre, è importante seguire una dieta equilibrata e ricca di proteine per favorire la crescita muscolare.

Conclusioni

L’allenamento a corpo libero è un’ottima soluzione per chi vuole tonificare i muscoli e aumentare la massa muscolare senza l’uso di attrezzi. Con questa scheda di allenamento completa, potrai fare esercizi efficaci a casa in modo semplice e veloce. Ricorda di fare un breve riscaldamento prima dell’allenamento e di aumentare gradualmente la difficoltà degli esercizi per ottenere i migliori risultati.

Lascia un commento